Come accedere al DVR da un iPhone, iPad o Android – GUIDA PRATICA

On 20 novembre 2012 by Carlo
Scritta e testata da:
Carlo

Reviewed by:
Rating:
5
On 20 novembre 2012
Last modified:20 novembre 2012

Summary:

L'articolo spiega in pochi passi PRATICI cosa e come dovete fare per 'vedere' sul vostro iPad, iPhone o Android le telecamere montate sul DVR di casa vostra.

Accedere al DVR da iPhone iPad Android

configurazione DVR iphone ipod napoli

accesso al DVR da ipad iphone android

A COSA SERVE QUESTA GUIDA:   a spiegare in pochi passi PRATICI cosa e come dovete fare per configurare e ‘vedere’ sul vostro iPad, iPhone o Android le telecamere montate sul DVR di casa vostra.

PERCHE’ UNA GUIDA:  perchè in giro ci sono molte altre guide, troppo tecniche e complicate. Per uno che deve installare ‘al volo’ un impianto DVR e il cliente gli chiede un accesso dall’esterno, deve poterlo fare in pochi minuti..

UNA GUIDA PRATICA SENZA PIEGAZIONI TECNICHE?:  stavo scrivendo un poema teorico.. poi ho riscritto tutto per rendere tutto + semplice senza troppi fronzoli e spiegazioni.

immagini DVR su ipad iphone android

QUANTO COSTA?  Manco un centesimo… Tutto GRATIS!!!configurare impianto DVR napoli

configurazione dvr urmet napoli

CHE COSA CI OCCORRE?

  • Impianto di sorveglianza con DVR di recente costruzione, che prevede il controllo da remoto sia da PC che da cellulari (unità mobile). Il mio era un Urmet 1093.
  • Abbonamento ADSL:  va bene quello classico senza IP fisso. Il mio era INFOSTRADA,
  • Modem ADSL:  va bene uno qualsiasi
  • un PC windows con Internet Explorer installato (va bene solo questo e basta)
  • un tablet iPad oppure un telefono iPhone oppure uno smartphone Android
  • applicazione gratuita  ASEE+ che potete trovare su Google Play o su iTunes (o sul sito del produttore). Non spendete un centesimo, è gratis, dovete scaricare la versione gratis. Se non la trovate su iTunes o GooglePlay, cercatela sul motore di ricerca google.

 PASSO 1- ISCRIZIONE SERVIZIO DNS DINAMICO:

  • Usiamo un PC, connettiamolo allo stesso router/modem a cui è connesso il nostro DVR e andiamo su http://dyndns.it/

Utilizzando il servizio di dyndns.it possiamo registrare un nostro ‘nome host‘ (esempio:   mariorossi.homepc.it) che ci permetterà di accedere remotamente al nostro apparato anche quando non conosciamo l’indirizzo IP.

  • creiamo un account di tipo FREE su questo sito  fornendo i nostri dati ed un’email REALE e FUNZIONANTE.
  • attiviamo l’account cliccando sull’apposito link presente nell’email che ci arriva.
  • ora, dopo aver ricevuto i parametri per l’accesso possiamo passare a creare il nostro nome hostpersonale. Nel nostro caso vogliamo creare mariorossi.homepc.it per poter indirizzare il nostroDVR. Accediamo a dyndns.it con user e password e ci apparirà una videata come la seguente:

VIDEOSORVEGLIANZA DVR CONTROLLO DA CELLULARE

configurare dyndns dvr napoli

  •  clicchiamo su GESIONE HOST e nella schermata successiva su NUOVO HOST; successivamente si aprirà la seguente schermata:

dvr ip dinamico napoli

 

  • In pratica possiamo compilare nel seguente modo questa maschera:

1 – Nome Host
Qui inseriremo il nome con cui vogliamo identificare il nostro dispositivo. In questo vogliamo creare mariorossi.homepc.it e quindi inseriamo mariorossi.
Il nome di dominio HOMEPC.IT, lo scegliamo direttamente dal menu a tendina che ci permette di scegliere tra i domini utilizzabili per la registrazione.
2 – Indirizzo IP
Quello che appare nella maschera già compilata è l’indirizzo IP dinamico della nostra attuale connessione. Segnamocelo e, anche se cambierà nel tempo, potrebbe tornarci utile per fare qualche test.
3 -Infine clicchiamo sul bottone CREA HOST per creare il nostro host.
Se tutto va bene, se il nome scelto è unico allora il sistema ci risponderà con un ok e possiamo tornare alla gestione host.

Segnatevi da qualche parte TUTTE le informazioni di iscrizione/configurazione servizio DynDNS poichè vi serviranno più avanti!

PASSO 2- CONFIGURAZIONE RETE LAN (rete interna) del DVR:

  • Accediamo al menù di configurazione del DVR, direttamente tramite il video/tv ed il suo telecomando.
  • Impostiamo in maniera FISSA – STATICA i parametri di rete, che siano compatibili con il modem. Esempio: se il modem risponde a:  http://192.168.1.1  possiamo inserire nel pannello di configurazione del DVR le seguenti info:

configurare rete dvr

Tipo: Statico

Porta: 9000 (questa è la porta di accesso WEB al pannello di configurazione, se utilizziamo un PC)

Porta web:  80

Indirizzo IP:  192.168.001.110

Subnet Mask:  255.255.255.000

Gateway: 192.168.001.001  (in pratica è l’indirizzo del modem)

DNS 1: 192.168.001.001  (in pratica è l’indirizzo del modem)

Alla fine cliccate su APPLICA, SALVA. Di norma il DVR a questo punto dovrebbe riavviarsi (ma dipende dal modello).

PASSO 3- CONFIGURAZIONE e TEST su RETE LAN (rete interna) del DVR per accesso da PC:

  • Attacchiamo il nostro PC windows al modem / router (va bene anche se è connesso al nostro modem tramite WiFi).
  • Apriamo INTERNET EXPLORER (funziona solo questo a quanto sembra)
  • Digitiamo l’url:  http://192.168.1.110
  • a questo punto la pagina probabilmente chiederà l’installazione di una .dll o di un componente aggiuntivo activex:  rispondete in maniera affermativa
  • se l’instaullazione di questo componente dovesse andare in errore per motivi di sicurezza, dovete procedere in questo modo:
    • sul menù di Internet Explorer, selezionate STRUMENTI –> OPZIONI INTERNET
    • spostatevi nel riquadro SICUREZZA
    • cliccate su SITI ATTENDIBILI
    • premete poi sul bottone SITI
    • nella finestra che si aprirà, digitate l’indirizzo del DVR (http://192.168.1.110)  tra i siti attendibili, e cliccate su AGGIUNGI:

accesso dvr dall'esterno

  • Salvate, chiudete tutto e riavviate Internet Explorer.  Riprovate ad entrare sul pannello di configurazione e se avete fatto tutto riuscirete  ad installare quel maledetto componente aggiuntivo activex.
  • Se tutto va bene vi ritroverete davanti ad una schermata simile:

urmet amministrazione web

  • Proviamo ad effettuare una connessione, inserendo i dati del DVR, dove rischiesti:

Indirizzo IP:  192.168.1.110 

Porta:  9000

Nome utente:  admin 

Password:  admin  (se non l’avete cambiata è questa)

  • Senza uscire dal pannello di configurazione, passiamo al prossimo punto

PASSO 4- CONFIGURAZIONE ‘MOBILE’ su RETE LAN (rete interna) del DVR per accesso da dispositivi mobili (iPad, iPhone,ecc.):

Con il passo3 siamo arrivati a poter configurare il DVR tramite PC, collegato in rete LAN (rete interna).Prima di proseguire tuttavia possiamo approfittare di questa schermata di configurazione per configurare quello che il DVR chiama ‘MOBILE’.  In pratica ci tocca configurare l’accesso (utente, password e porta) questa volta per l’accesso dai dispositivi diversi dal PC, come tablet, iPhone, ecc.

  • Nel pannello di configurazione, cerchiamo l’area MOBILE.
  • In quest’area, indichiamo se disponibili, le informazioni che useremo più tardi sul nostro palmare:

utente:  admin

password: 12345

porta:  18600

 PASSO 5: configurazione del Modem ADSL (Virtual Server)

Questo per i poco esperti è la parte più seccante.  In realtà è invece cosa banalissima.

Il nostro scopo è ‘aprire’ 3 porte:

  • la 80 (per mostrare la pagina di amministrazione ai pc),
  • la 9000 (per accedere alla pagina di amministrazione dai PC)
  • e la 18600 (per accedere alla pagina di amministrazione dai palmari).
  • dal nostro pc, digitiamo l’indirizzo del modem. Esempio:   http://192.168.1.1.  Dopo aver inserito login e password (le trovate scritte sotto l’etichetta del modem oppure sul manuale… se non le avete già modificate) vi ritrovate nel pannello di configurazione.
  • trovate l’area ‘VIRTUAL SERVER’, come ad esempio la seguente schermata:

configurazione modem porte dvr

  • in quest’area, dovete abilitare le porte ’80′,   ’9000′ e ’18600′ affinchè ruotino tutte su ’192.168.1.110′ (l’indirizzo del DVR). Di solito vi è una START PORT, una END PORT ed un LOCAL IP ADDRESS. Dovete quindi creare 3 associazioni (chiamate anche RUOLI / RULES):
  • START PORT = 80,   END PORT = 80,  LOCAL IP ADDRESS = 192.168.1.110
  • START PORT = 9000,   END PORT = 9000,  LOCAL IP ADDRESS = 192.168.1.110
  • START PORT = 18600,   END PORT = 18600,  LOCAL IP ADDRESS = 192.168.1.110

  PASSO 6: configurazione del Modem ADSL per il servizio DNS dinamico

Ora tocca dire al servizio DynDNS qual’è il nostro IP attuale, poichè cambia di continuo (altrimenti non sarebbe dinamico, no?).

Questo è fondamentale, altrimenti chi dall’esterno vuole puntare all’host che abbiamo configurato (es. mariorossi.homepc.it) non riuscirà poi ad arrivarci poichè DynDNS non riesce a “rigirare” verso la nostra linea, verso il nostro modem e ovviamente verso il nostro DVR.

Ci sono due modi per dire a DynDNS qual’è il nostro IP:

1) Attraverso una configurazione del modem ADSL (la mia preferita);

2) in alternativa, se il modem non è predisposto (difficile poichè oramai tutti i modem moderni permettono di farlo..) possiamo configurare direttamente il DVR tramite l’apposita opzione nel suo pannello di configurazione.

In genere preferisco la prima soluzione poichè il modem è il primo elemento ‘esposto’ su internet, quindi per un discorso di affidabilità è preferibile attivare la configurazione sul modem.

Per farlo i passi sono diversi, dipende dal modem che avete a disposizione.  In generale potete provare ad accedere alla pagina di configurazione del vostro modem, per esempio aprendo il browser e digitandone l’indirizzo (es.  http://192.168.1.1).

  • per prima cosa è conveniente DISATTIVARE L’EVENTUALE FIREWALL.  Cercate l’apposita opzione nel menu di configurazione;
  • cercate l’area in cui c’è possibilità di configurare un ‘dynamic DNS server’ oppure un ‘dynamic service’: di solito i modem hanno già molti diversi servizi pre-impostati poichè talvolta questa configurazione è utilizzata anche per i videogiochi di rete. Un esempio di schermata può essere la seguente: