Riparazione Sony Vaio VGN-FZ21M

Scritto il 1 settembre 2014 da Carlo Strino

 

sony vaio da riparare

Ed eccomi a presentare una riparazione avvenuta con successo di un Sony Vaio modello VGN-FZ21M che soffriva, come tanti altri PC che montano schede grafiche NVidia, di un difetto di surriscaldamento che fa letteralmente dissaldare il processore grafico dalla scheda madre. Questo è un PC che qualche hanno fa rappresentava il top di gamma Sony: nella configurazione che ho provato era infatti provvisto di lettore Blu-Ray, 2GB di Ram e processore Dual Core. Inoltre come molti Vaio ha la scocca in magnesio, cosa molto pregievole e bella esteticamente. Inoltre ha un display LCD bellissimo molto luminoso e definito.

Modello:

Sony Vaio VGN-FZ21M

sony vaio vgn-fz21m

Un Sony Vaio VGN-FZ21M, modello di punta Sony di qualche anno fa

Un Sony VGN-FZ21M NON funzionante

Un Sony Vaio VGN-FZ21M NON funzionante

 

Difetto/Anomalia:

Sony Vaio che non si accende o con scheda difettosa, oppure presenta artefizi sullo schermo

Dettagli/Sintomi:

  • Il PC spesso si accende. Talvolta all’avvio mostra sullo schermo, già dal logo del Bios, alcuni artefatti grafici come lettere (di solito una ‘a’); Successivamente arriva a startare Windows ma la videata presenta artefatti grafici verticali (linee verticali).
  • In molti casi, quelli più gravi, il pc non mostra nulla a video malgrado si senta la ventola accesa.
  • In molti casi nel pannello risorse anzichè la scheda video NVidia GeForce appare la classica ‘Standard VGA’: questo perchè il sistema riesce a rilevare la scheda ma non perfettamente per cui non carica i drivers e attiva la scheda grafica di base

Un Sony VGN-FZ21M con problemi alla scheda video

Un Sony VGN-FZ21M si avvia con problemi alla scheda video NVidia GeForce

Un Sony VGN-FZ21M si avvia con problemi alla scheda video NVidia GeForce

Perchè succede?

Semplice: le Nvidia montate su PC fino a qualche hanno fa (e anche sulle XBOX 360 di vecchia generazione) avevano una tecnologia scadente rispetto alla loro potenza. Risultato: scaldavano parecchio e dopo poco iniziavano i problemi. Questo anche se si teneva molta cura del pc: non si scampa. Inoltre il problema è dato anche dalle saldature che di recente hanno subito una revisione nell’applicazione a causa del piombo: parliamo quindi di stagno no-lead (senza piombo) che sembrano creare molti problemi di rotture in particolari condizioni.

Alcuni di queste GPU dopo poco tempo iniziano praticamente a dissaldarsi. Esiste un modo totalmente definitivo per risolvere ed è in pratica effettuare una risaldature del processore grafico. Il procedimento si chiama reballing (ricreazione delle palline di stagno) del BGA (nome del processore) seguito dal reflow (risaldatura). Il lavoro consiste nello ‘scollare’, pulire dal vecchio stagno, attaccarne del nuovo (in formato di micro palline) e risaldare: operazione tutt’altro che semplice e spesso delegata esclusivamente a laboratori professionali.

In alcuni casi anche un reflow senza reballing va bene (tecnica meno invasiva mediante l’utilizzo del solo calore) ma il reballing è più definitivo.

Di fatto entrambe le procedure, se fatte a dovere, danno ottimi risultati..

Prima però parliamo di garanzia Sony.

Garanzia estesa di Sony:

Intanto controllate la garanzia: Sony infatti su alcuni prodotti ha esteso la garanzia a ben 4 anni. Chiamate il callcenter e indicate il seriale riportato sotto, solo loro vi diranno se è coperto da garanzia. Se non avete scontrino nessun problema, riescono lo stesso a fare questa valutazione.

Se lo portate da un centro assistenza… sorpresa!!

Non vi azzardate.. Ho provato a portare questa unità in un

centro assistenza sony a napoli

e solo insistendo (volevano 40 euro per il solo preventivo..) sono riuscito a sapere che per la scheda madre vi chiedono oltre 300 €… escluso manodopera…

Come fare a risolvere?

L’intervento prevede la risaldatura del processore grafico nVidia con ripristino di tutte le saldature. Il procedimento si esegue mediante piastra di preriscaldamento (preheat) e di macchinari ad alta precisione ad infrarosssi oppure – se siete dotati di ottima manualità – anche con l’ausilio di una stazione saldante ad aria e di appositi ugelli. Personalmente ho provato entrambi e posso dire che dopo un bel pò di esperienza riesco a lavorare tranquillamente con la mia fidata stazione ad aria calda e a tantissimi altri componenti e strumenti di qualità.

Di seguito alcuni passi che ho seguito per riparare questo modello.

Da premettere che le info qui riportate si possono applicare anche ad altri portatili con lo stesso difetto.

Iniziamo con lo smontare completamente il Sony, arrivando alla scheda madre (la foto sotto si riferisce ad un altro modello da me riparato ma molto simile):

 

 

Scheda Madre Sony Vaio con NVidia GeForce

Scheda Madre di un Sony Vaio

 

 

Togliamo tutti i residui di pasta e puliamo completamente sia i 3 processori coperti dal radiatore in rame sia il radiatore stesso.

Stacchiamo completamente la scheda madre da tutto il resto e concentriamoci ora sulla GPU Nvidia GeForce:

 

reballing NVidia GeForce Sony Vaio

NVidia GeForce Sony Vaio

 

Di seguito alcune sequenze che mostrano i passi per un reball.

Partiamo dallo scaldare sia la scheda madre tramite la piastra preheat che con l’aria calda, monitorando il tutto con una termocoppia.

preheat reballing sony acer asus toshiba

Arrivati a circa 220°, dopo alcuni minuti, possiamo con l’apposita pompetta aspirante staccare il processore dalla scheda madre.

reball sony hp acer

Passo successivo è eliminare, con l’aiuto di treccia, saldatore e flussante, tutto lo stagno residuo facendo attenzione a non portarsi via anche le piste..

reballling bga sony vaio acer asus

Ora lavoriamoci il processore..

reball bga sony acer asus toshiba

Pulizia con il metodo precedente..

reball bga sony acer asus toshiba

Dopo la pulizia tocca a del nuovo flussante..questa volta con caratteristiche differenti da quello precedente..

reball bga sony acer asus toshiba

Ora selezioniamo lo stencil e lo fissiamo con nastro kapton alla stazione di lavoro. Possiamo utilizzare lo stancil generico come in foto oppure uno appositamente progettato per i sony Vaio: stencil go6200 / go7600

reball bga sony acer asus toshiba

reball bga sony acer asus toshiba

Ora è tocca alle ball di stagno: si usano per questo processore le ball dimensione 0.6…

reball bga sony acer asus toshiba

Infine posizioniamo in maniera certosina il processore sulla scheda madre ed effettuiamo un reflow a 200° per risaldare…

reball bga sony acer asus toshiba

Questo è lo strumento da me utilizzato in numerose riparazioni.

reball bga sony acer asus toshiba

Dopo aver fatto raffreddare il tutto possiamo procedere a spalmare un pò di pasta termoconduttiva sui 3 processori (poca mi raccomando perchè se si esagera si ottiene effetto opposto alla conduzione di calore..).

Dopodichè arriva l’altra operazione importante da effettuare.

Muniamoci di un foglio di alluminio o rame puro dello spessore di almeno un paio di millimetri e ritagliamo 2 quadrati di 2x2cm.

Questi quadrati dovranno essere inseriti tra i processori e il dissipatore.

Questo è la lastra di alluminio che mi sono fatto regalare da un amico che lavora nel settore aereonautico…

Lastra Alluminio spessore 2mm

Lastra Alluminio spessore 2mm

Questa lastra in realtà è poco più di 2mm.. il problema per me è stato tagliarla.. ho usato un paio di forbici da officina e poi ho provveduto a stendere per benino la lastra rendendola piana.

Nel mio caso ho provveduto a inserire 2 lastre sui 2 processori come in foto, lasciando fuori dal discorso la CPU:

Dissipatore GPU Nvidia GeForce SONY VAIO

Dissipatore GPU SONY VAIO

secondo dissipatore GPU Nvidia GeForce SONY VAIO

secondo dissipatore GPU Nvidia GeForce SONY VAIO

Su ogni lastra ho provveduto a spalmare un’altro sottilissimo strato di pasta termoconduttiva, poi ho avvitato il dissipatore e rimontato il tutto.

All’accensione, la prima cosa che ho fatto è stato controllare la temperatura del processore tramite uno dei tanti programmini che girano su Windows: mi sono accertato che fosse a livelli accettabili (50 gradi circa all’accensione senza fare nulla). Poi ho installato nuovamente i driver della scheda grafica che è stata subito riconosciuta come NVidia e non più come ‘standard’.

Degli artefizi neanche l’ombra. Poi sempre controllando la temperatura ho effettuato test per la scheda grafica facendola salire fino a 99 gradi. Nessun problema.

Il risultato è che il Sony Vaio VGN-FZ21M è tornato a funzionare senza problemi.

VGN-FZ21M

Monitor Sony Vaio VGN-FZ21M

 

Probabilmente questa operazione non sarà definitiva: ma nel momento in cui scrivo questo cliente sta utilizzando il pc da diversi mesi senza alcun problema con il suo Sony e la sua scheda grafica.

 

Alcuni Sony Vaio in attesa di riparazione….

sony vaio da riparare


ANNUNCIO SEMPRE VALIDO

A seguito di numerose richieste pervenute da diverse parti d’Italia, e riparazioni già concluse con successo su tutta la linea Vaio con nVidia, confermo la mia disponibilità ad effettuare una riparazione “a distanza” purchè il prodotto non sia stato troppo manomesso e purchè venga fatta confezione antiurto e spedizione tracciabile (va bene anche un comune paccocelere3 di poste italiane).

Potete spedirmi il PC privo di batteria, alimentatore e HardDisk (quest’ultimo – considerata la delicatezza – non è indispensabile, specie se avete memorizzati dati personali).

Tempi di riparazione + test vari: una settimana circa (ecluso tempistica di spedizione).

Per maggiori dettagli, contattatemi pure!

 

Voti Utenti
[Totale: 0 Media: 0]
Condividi questo articolo con:

Per contatti, informazioni o preventivi:

Carlo - 393.593.35.22 - assistenza@informaticanapoli.com


oppure compilate il form sotto:


Nome (*)

Indirizzo mail: (*)

Telefono: (*)

Modello dispositivo:

Richiesta:

(*) valori richiesti.
Attenzione: dopo l'invio controllate notifica via mail


Riparazione Sony Vaio VGN-FZ21M

11:29

Carlo Strino