Modalità DFU per ripristino firmware su MacBook Intel e Silicon M1

In questo articolo spiego come settare i MacBook sia Intel che con chip Silicon M1 in modalità DFU (Device Firmware Update) che serve per ripristinare o riattivare il Mac alle condizioni di fabbrica. Utilissimo se in alcuni casi il MacBook smette di funzionare improvvisamente: anzi… potrebbe essere l’unica possibilità per ripristinarlo.

Quando eseguire la riattivazione o il ripristino di un Mac con CPU Apple Silicon m1 o Intel

In alcuni casi a causa di un errato aggiornamento il Mac potrebbe non essere più utilizzabile: in questo caso il firmware deve essere riattivato o ripristinato e si deve eseguire una particolare procedura per il ripristino del firmware e l’inizializzazione dell’unità flash interna.

Su internet trovate molti articoli specie sul sito Apple.

In DFU mode si possono portare praticamente tutti i MacBook, MacMini ed Air che montano il chip T2; in questo articolo spiego come mandare in DFU soltanto i MacBook, per gli altri dispositivi potete cercare sul sito Apple.

Differenze tra riattivazione e ripristino di un Mac con la modalità DFU

Le procedure di riattivazione o ripristino tramite DFU su Mac sono simili, si eseguono nello stesso modo ma hanno una grande differenza: la riattivazione aggiorna il firmware e recoveryOS all’ultima versione ed è progettata per non apportare alcuna modifica al volume di avvio, al volume di dati dell’utente né a nessun altro volume: quindi con la riattivazione è possibile evitare cancellazione dei dati con un pieno recupero.

Il ripristino invece aggiorna il firmware e recoveryOS all’ultima versione e inizializza e installa l’ultima versione di macOS sul disco: quindi è un intervento distruttivo per i dati che non potranno più essere recuperati.

Spesso purtroppo è indispensabile effettuare un ripristino con riattivazione firmware e formattazione disco poichè è l’unica procedura che può far tornare in vita il vostro Mac.


Cerchi assistenza per il tuo Mac? Clicca qui per maggiori info


Cosa occorre per la riattivazione o il ripristino di un Mac con CPU Apple Silicon m1 o Intel

La procedura in realtà non è proprio alla portata di tutti perché tra i requisiti ci sono:

  • Uso di un altro Mac (che chiamerò ‘master’) da cui lanciare le procedure con interfaccia USB-A oppure USB-C;
  • Sistema aggiornato almeno a Big Sur;
  • Cavo USB-C / USB-C per passaggio dati se si usa un MacBook ‘master’ recente oppure un cavo da USB-A a USB-C se si usa un Mac precedente; attenzione il cavo USB-C deve essere compatibile sia con l’alimentazione che con il trasferimento di dati; i cavi Thunderbolt 3 non sono compatibili.
  • Installazione sul Mac ‘master’ del tool gratuito Apple Configurator 2 (lo trovate su App Store) nella sua ultima versione;
  • Connessione internet;

Quali Mac possono andare in DFU mode?

Nel momento in cui scrivo questo articolo le istruzioni per le procedure di riattivazione e ripristino sono valide per i seguenti Mac con chip Apple Silicon:

  • iMac (24″, M1, 2021)
  • Mac mini (M1, 2020)
  • MacBook Pro (13 pollici, M1, 2020)
  • MacBook Air (M1, 2020)

Mentre per i Mac con chip Intel che montano chip sicurezza T2:

  • iMac (2020)
  • Mac Pro (2019)
  • Mac mini (2018)
  • iMac Pro (2017)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2020, quattro porte Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2020, due porte Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2019, quattro porte Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2019, due porte Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (13 pollici, 2018, quattro porte Thunderbolt 3)
  • MacBook Pro (16 pollici, 2019)
  • MacBook Pro (15 pollici, 2019)
  • MacBook Pro (15 pollici, 2018)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2020)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2019)
  • MacBook Air (Retina, 13 pollici, 2018)

La procedura qui illustrata è valida per i MacBook tuttavia sul sito Apple trovate indicazioni su come mandare in DFU anche altri dispositivi (tra cui il nuovo iMac 24 M1).

Procedura per la riattivazione o il ripristino di un Mac con CPU Apple Silicon M1 oppure Intel

Ecco una panoramica dei processi di riattivazione e/o ripristino includono i seguenti passaggi:

  1. Collegare insieme i Mac con un cavo USB-C supportato, eseguire Apple Configurator 2 appena installato sul Mac ‘master’; la procedura è simile sia per CPU M1 che Intel, ciò che varia è la porta di attacco del cavetto che varia in base alle versioni di CPU;
  2. Riavviare il secondo Mac tramite una sequenza di tasti speciale. La sequenza di tasti varia a seconda del tipo di Mac che di desidera riattivare o ripristinare (la vedremo successivamente);
  3. Usare Apple Configurator 2 per riattivare il Mac senza inizializzare il disco;
  4. Se la riattivazione non va a buon fine si può usare Apple Configurator 2 per ripristinare il Mac.

Passi per la riattivazione o il ripristino di un Mac in versione con CPU Apple Silicon M1

Collegamento tra i due Mac:

  • Assicurarsi che il primo Mac ‘master’ sia collegato all’alimentazione e sia stato avviato;
  • Collegare il cavo USB-C (e qualsiasi altro adattatore necessario) e collegare i due Mac; la porta USB-C a cui collegare il cavetto sul Mac Silicon è quella più vicina al display:

 

ripristino riattivazione macbook dfu mode m1 silicon

dfu ripristino macbook macbook airdfu ripristino macbook macbook air

dfu ripristino macbook macbook air

Procedura DFU Mac con CPU M1:

  • Premi il tasto di accensione.
  • Tenendo premuto il tasto di accensione, premere contemporaneamente tutti e tre i seguenti tasti per circa 10 secondi:  Il tasto Maiuscole destro +  Il tasto Opzione sinistro +Il tasto Controllo sinistro

tasti dfu macbook

  • Dopo 10 secondi si possono rilasciare i tre tasti, ma continuare a tenere premuto il tasto di accensione fino a quando non viene visualizzata l’icona DFU su Apple Configurator 2 sul primo Mac “master”;

come portare in DFU macbook

Nota: il MacBook Air o il MacBook Pro non mostreranno alcuna attività sullo schermo.

Il software inizialmente mostrerà una schermata di attesa disponibilità dello stato di DFU:

apple confugation 2 come portare in DFU macbook

Se la combinazione di tasti va a buon fine il software mostrerà questa schermata:

apple configurator 2 DFU ripristino macbook M1

Riattivazione firmware con DFU (senza inizializzazione disco SSD)

Come già spiegato conviene prima un tentativo di riattivazione onde evitare di inizializzare l’SSD (perdendo tutti i dati…).

  • Fare clic sull’icona DFU selezionata tenendo premuto il tasto Ctrl, quindi scegliere Avanzate > Riattiva dispositivo, quindi fare clic su Riattiva.

riattivazione macbook DFU

Nota: se durante il processo di riattivazione uno dei due Mac si spegne purtroppo bisogna ricominciare la procedura dall’inizio.

  • Attendere il completamento del processo: una volta completato correttamente la procedura, il Mac si riavvierà.
  • Al termine uscire da Apple Configurator 2 sul primo Mac e scollegare tutti i cavi e gli adattatori.

Nota: se la procedura di riattivazione non va a buon fine si deve provare con un ripristino come spiegato di seguito.

Ripristino firmware con DFU (con inizializzazione SSD)

La procedura ripristina il firmware, inizializza tutti i dati su disco e permette l’installazione dell’ultima versione di recoveryOS e macOS

Sempre usando Apple Configurator 2 eseguire la seguente operazione:

  • Scegliere Azioni > Ripristina, quindi fare clic su Ripristina.
  • Fare clic sull’icona DFU selezionata tenendo premuto il tasto Ctrl, quindi sceglere Avanzate > Ripristina, quindi fare clic su Ripristina.

ripristino dfu macbook

  • Attendere il completamento del processo: è possibile che sul Mac da ripristinare il logo Apple appaia e scompaia….è normale;
  • Una volta completato il processo, il Mac si riavvierà.
  • Se il processo è andato a buon fine, la funzionalità Impostazione Assistita di macOS sarà visualizzata sul Mac. Se la funzionalità Impostazione Assistita di macOS non viene visualizzata, la procedura di ripristino va rifatta daccapo.
  • Uscire da Apple Configurator 2 sul Mac master e scollegare tutti i cavi e gli adattatori.

come portare in DFU macbook

come portare in DFU macbook

come portare in DFU macbook

Passi per la riattivazione o il ripristino di un Mac in versione con CPU Intel

Sui MacBook con processore Intel tutta la procedura è identica tranne che per due fattori:  porta USB di collegamento è differente e i tasti per andare in DFU malgrado siano gli stessi, vanno premuti in maniera differente.

Collegamento tra i due Mac:

  • Assicurarsi che il primo Mac ‘master’ sia collegato all’alimentazione e sia stato avviato;
  • Collegare il cavo USB-C (e qualsiasi altro adattatore necessario) e collegare i due Mac; la porta USB-C a cui collegare il cavetto sul Mac Intel è quella più lontana al display:

dfu mode chip intel

ripristino macbook dfu mode intel T2

Procedura DFU per MacBook con CPU Intel:

  • Tenendo premuto il tasto di alimentazione, premi contemporaneamente tutti e tre i seguenti tasti per circa 10 secondi: il tasto Maiuscole destro + Il tasto Opzione sinistro + Il tasto Controllo sinistro

Nota: il notebook Apple in fase di ripristino o riattivazione non mostrerà alcuna attività sullo schermo.

Altri passi successivi:

Il resto della procedura è identica a quella spiegata per CPU M1.

Il risultato è che il MacBook torna a funzionare senza problemi!

dfu mode ripristino chip intel


Cerchi assistenza per il tuo Mac? Clicca qui per maggiori info


Per info & preventivi contattatemi: Carlo 393.593.35.22 | assistenza@informaticanapoli.com





Per contatti telefonici o WhatsApp:

numero assistenza apple PC


La nostra mail:
assistenza@informaticanapoli.com

Per Info & Preventivi: