Come creare chiavetta avvio El Capitan

Scritto il 17 aprile 2016 da Carlo Strino

Come creare una chiavetta bootabile per installare El Capitan MacOS

Un disco di installazione USB torna utile durante un aggiornamendo del Mac.

chiavetta USB boot MacOS El CapitanLe vecchie versioni di sistema operativo MacOS X avevano la praticità di essere disponibili in DVD per cui in caso di necessità potevamo inserire semplicemente un DVD nel lettore e installare nuovamente il sistema operativo a nostro piacimento.

Le recenti versioni di MacOS invece non sono disponibili su DVD anche perchè i Mac recenti non hanno spesso le unità lettore DVD; inoltre gli aggiornamenti dei nostri Apple si scaricano direttamente dall’App Store.

Addirittura all’avvio, in caso di formattazione, possiamo scaricarci il sistema operativo direttamente dal sito Apple accendendo il nostro Mac con una combinazione di tasti (di solito avviandolo con la combinazione COMMAND + R): tuttavia il procedimento è lento poichè scaricarsi diversi giga via rete può prendere tempo.

Per risolvere il problema possiamo però crearci una pratica chiavetta USB di avvio (o anche un hard disk USB volendo).

Parlo di una chiavetta USB di capacità di almeno 8GB che opportunamente preparata può essere usata per installare direttamente e in maniera autonoma un sistema operativo in caso di necessità.

O in alternativa possiamo usare un qualsiasi disco USB in cui installare il boot: in questo caso potremmo addirittura dividerlo in più partizioni ed installare diverse versioni di sistema da cui fare l’avvio.

Requisiti per creare unità di boot MacOS X

Requisito 1: Unità USB da almeno 8GB

Procuriamoci una qualsiasi chiavetta USB di capacità minima di 8GB e formattiamo il volume in formato  Mac OS Extended (Journaled) con una GUID Partition Table;

per formattarla dobbiamo connetterla al Mac e aprire Utility Disco da Finder:  menu Vai –> Utility –> Utility Disco.

Creiamo una partizione sulla chiavetta e nominiamola “MACOS“.

Requisito 2: setup del sistema operativo nella cartella Applicazioni

Il prerequisito per poter creare questa chiavetta di boot è la presenza dell’installer del MacOSX nella cartella Applications: quindi dovete in qualche modo o averla già scaricata in precedenza oppure copiata appositamente in questa cartella. Nel mio esempio conservo su uno dei miei Mac diverse versioni del sistema operativo.

Schermata 2016-04-09 alle 12.54.45

Requisito 3: Privilegi di amministratore

Per creare la chiavetta dobbiamo utilizzare un utente con privilegi di amministratore: sembra ovvio ma meglio specificarlo.

Creare disco di boot con procedura manuale

Per creare un’unità di boot con il sistema MacOS esiste già qualche software pronto all’uso come l’ottimo DiskMaker X che utilizza la stessa tecnica che spiego qui ma in maniera ‘nascosta’. Tuttavia che sfizio c’è ad utilizzare una procedura automatica se possiamo divertirci con una gestione manuale? Inoltre non sempre la creazione con questo programma va a buon fine e non abbiamo un’evidenza dell’errore o dello stato dell’operazione: quindi andiamo di procedura manuale!!

Un regalo da Apple: l’utility createinstallmedia

In realtà anche la procedura manuale di creazione di un’unità di avvio è abbastanza semplice: useremo da terminale un’utility chiamata createinstallmedia messa a disposizione in maniera ufficiale proprio da Apple per questo scopo, a partire dal rilascio del sistema MacOS Mavericks.

L’utility è abbastanza semplice, basta indicare dov’è il setup del sistema operativo e il suo nome (nel nostro caso è disponibile nella cartella Applicazioni, come abbiamo visto prima) e poi indicare il nome della partizione creata sull’unità, nel nostro caso MACOS.

Come limite abbiamo che essa non è eseguibile su sistemi operativi vecchiotti come OS X 10.6 Snow Leopard ma può essere avviata solo da OS X 10.7 Lion e successivi.

Se ne deduce che se abbiamo un mac con 10.6.8 e vogliamo aggiornare a El Capitan dobbiamo per forza creare la chiavetta su un altro mac che abbia almeno 10.7.

Passiamo ai dettagli della procedura.

Creazione unità di avvio

    1. Come già spiegato precedentemente connettiamo l’unità da almeno 8GB al Mac opportunamente formattata e rinominiamola MACOS. (Il comando che eseguiremo via terminare assume che il drive o la partizione creata si chiami MACOS altrimenti la procedura non funzionerà.)
    2. Assicuriamoci che il setup del sistema, ad esempio installer El Capitan chiamato “Install OS X El Capitan.app“, sia presente nella cartella Applicazioni (di solito /Applications).
    3. Apriamo il terminale presente in /Applications/Utilities, selezioniamo il testo successivo, copiamolo e incolliamolo nella finestra.

sudo /Applications/Install\ OS\ X\ El\ Capitan.app/Contents/Resources/createinstallmedia –volume /Volumes/MACOS –applicationpath /Applications/Install\ OS\ X\ El\ Capitan.app –nointeraction

  1. Digitiamo il tasto invio e inseriamo la password di administrator quando verrà richiesta e premiamo nuovamente invio.
  2. Potremmo vedere apparire un messaggio tipo: “To continue we need to erase the disk at /Volumes/MACOS. If you wish to continue type (Y) then press return:”. Premiamo Y e invio.
creare chiavetta usb el capitan

La schermata del terminale visualizzerà uno stato di progresso dell’utility createinstallmedia, praticamente una rappresentazione testuale di una progress bar: Erasing Disk: 0%… 10 percent…20 percent… e così via. possiamo anche vedere una lista delle procedure eseguite: Copying installer files to disk… Copy complete. Making disk bootable… Copying boot files… Copy complete.

Mettiamoci comodi: la procedura può durare anche molti minuti, nell’ordine di 20-30 minuti o più in base alla velocità del nostro Mac e dell’unità USB.

Alla fine vedremo un messaggio che indica la fine delle operazioni:  Copy Complete. Done.

L’utility Createinstallmedia  rinominerà il nostro disco o la nostra partizione a “Install OS X El Capitan”: possiamo tuttavia rinominarlo nuovamente a nostro piacimento.

Come effettuare il boot con l’unità appena creata

Ora possiamo finalmente effettuare un avvio da questa nuova unità appena creata. Per farlo lasciamo la chiavetta o disco USB collegato al mac e avviamolo tenendo premuto il tasto Opt / opzione.

Apparirà dopo pochissimi secondi una schermata che ci permetterà di selezionare l’unità di boot: selezioniamola e procederemo con l’avvio del setup.

Altrimenti se già abbiamo il mac acceso possiamo selezionare l’unità di avvio cliccando menù mela –> Preferenze di sistema –> Disco di avvio e selezionando l’unità appena creata.

Una volta avviato il disco possiamo procedere con l’installazione o aggiornamento al più recente OS X.

 

Se necessitate di un’ Assistenza Apple contattatemi!!   Carlo

Riepilogo
Nome Articolo
Come creare chiavetta avvio El Capitan
Descrizione
Come creare chiavetta avvio OS X. Creazione unità boot USB OSX Mavericks El Capitan Yosemite. Formattare installare macos macbook imac mac book macpro mini mac
Autore
Pubblicatore
carlo
Voti Utenti
[Totale: 0 Media: 0]
Condividi questo articolo con:

Per contatti, informazioni o preventivi:

Carlo - 393.593.35.22 - assistenza@informaticanapoli.com


oppure compilate il form sotto:


Nome (*)

Indirizzo mail: (*)

Telefono: (*)

Modello dispositivo:

Richiesta:

(*) valori richiesti.
Attenzione: dopo l'invio controllate notifica via mail


Come creare chiavetta avvio El Capitan

11:27

Carlo Strino