Menu

Problema 3 beep all’avvio MacBook Air 13 A1369 | A1466

In questo articolo mostro una riparazione di un Apple MacBook Air 13 modello A1369 | A1466 che all’accensione presenta schermo nero emettendo alcuni suoni, in particolare 3 BEEP con pause di circa ogni 5 secondi. Se cercate un’assistenza Apple per il vostro MacBook Air 13 A1369 | A1466 siete finiti sulla pagina giusta!


Vuoi riparare il tuo MacBook air 13 ? Clicca qui per maggiori info


reflow reballing video MacBook Air 13 11

Modello:

Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Problemi:

Il MacBook Air 13 A1369 | A1466 non si avvia

Oppure all’avvio emana un Beep ogni 5 secondi.

Causa dell’anomalia:

Chip video o RAM difettosi MacBook Air 1369

problema 3 beep Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

problema macbook air 13 A1237

Il modello in questione è di metà 2011, con display da 13.3 pollici, monta un processore Intel Dual Core I5, 4GB di RAM, SSD da 128GB ed un chipset con reparto grafico Intel HD Graphics 3000.

beep all'avvio Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Il proprietario di questo piccolo Apple MacBook Air 13 A1369 cercava un’assistenza Apple ma al centro assistenza Apple ufficiale gli hanno proposto un cambio di scheda madre / Logic Board ad una cifra spaziale… e quindi ha cercato un’alternativa.

L’alternativa per sua fortuna sono stato io.

Il difetto dei suoni all’avvio riscontrato sui MacBook Air con display da 13 purtroppo è presente anche sui modelli da 11 pollici siglati A1370 oppure A1465 e prodotti da Apple negli anni 2010 2011 2012  2013 2014 2015.

Trovate un articolo sul modello da 11 da me scritto qui:

Problema 3 beep all’avvio MacBook Air 11 A1370 | A1465

Iniziamo col dire che non tutti i modelli da me riparati evidenziavano suoni all’avvio in caso di malfunzionamento oppure, come in questo caso, BEEP ogni 5 secondi: il sito Apple tuttavia sembra indicare che in caso di presenza di questo evento trattasi di un problema legato alle RAM.

Informazioni Suoni Avvio MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Per maggiorni informaizoni oltre al sito Apple trovate una sintesi di questa pagina anche in formato PDF qui: Informazioni sui toni di Avvio Apple Mac.

Ora, cercare di analizzare il problema e cercare la reale origine del problema è molto difficile: di sicuro i BEEP indicano comunque problemi Hardware quindi di norma in questi casi tento un reballing del piccolo chip video ed un reflow delle RAM.

Per quanto riguarda il chip video nessun problema con il reballing se non fosse per le dimensioni sia del chip che delle ball.

Per le RAM è tutt’altra cosa: lavorare su questi minuscoli chip che sono purtroppo saldati su scheda logica non è assolutamente facile. Piuttosto che staccarli preferisco lavorarli con un reflow (quindi assolutamente non preciso) utilizzando flussante liquido di altissima qualità e temperature controllate mediante termocoppie applicate in più punti della zona di interesse.

Perchè questi guasti sui MacBook Air 13 modelli A1369 | A1466 ?

In realtà questi guasti sono molto diffusi sulla maggior parte delle schede di computer degli ultimi anni. Il motivo di questa anomalia è da ricercare nelle saldature utilizzate per i processori (tra cui il chipset che comprende la GPU ossia il processore video), rappresentate da palline (ball) di stagno privo di piombo che per rispettare normative RoHS vengono utilizzate durante i processi di saldatura.

Queste direttive istituiscono norme riguardanti la restrizione all’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE): il problema è che lo stagno privo di piombo tende con il tempo e con la temperatura a fratturarsi, come si può vedere nella seguente foto scattata al microscopio:

problemi scheda video MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Per rework in questo caso intendo una sostituzione delle palline di stagno (reballing) presenti sotto il chipset Intel che se fatta su dell’hardware ‘non toccato’ nè mai riparato, può dare grandi risulati, specie se la riparazione è svolta da mani esperte con prodotti e macchinari professionali.

In altri casi invece è indispensabile sostituire completamente il chip con uno nuovo: questo perchè è il chip ad essere difettoso e quindi anche sostituendone lo stagno che lo lega alla scheda non si risolve un tubo.

Prima di iniziare dobbiamo stare molto attenti al nostro tavolo di lavoro per ciò che riguarda la viteria: questo modello di Apple MacBook Air da 13.3 pollici siglato A1369 | A1466 utilizza molte viti di misure diverse quindi conviene posizionare ogni singola vite in posizione ordinata sul tavolo, in modo da rimontarle tutte nelle loro sedi una volta rimontato il tutto.

Armiamoci di cacciaviti e… partiamo!

Sempre la solita premessa: aprire queste macchine è sempre a vostro rischio, il mio sincero consiglio è quello di affidarle a mani esperte, laboratori preparati, gente che mastica Apple tutti i giorni.

Dopotutto avete speso tanti soldi per acquistarle… perchè peggiorare la situazione con manomissioni solo per il gusto di provarci?

Aprendole e giocandoci potreste creare danni ancora più consistenti e gravi.

Allora partiamo dal dissassemblare il MacBook Air A1369 | A1466. Posizioniamo il MacBook Air su una superficie morbida e pulita, onde evitare di graffiarne la preziosa e gradevole scocca.

Per svitare alcune viti di questo MacBook Air è necessario possedere un apposito cacciavite Pentalobe di tipo torx, usato anche per alcuni dispositivi mobile (iPad, iPhone).

Lavoriamo dapprima sul fondo:

Suoni all'avvio beep all'avvio Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Rimuoviamo le viti esterne e stacchiamo la scocca di copertura che nasconde la scheda logica e tutto l’hardware dell’ Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011.

Aprire riparare Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

La prima cosa da fare senza perdere tempo è staccare il connettore della batteria: è importantissimo farlo subito, prima di toccare accidentalmente qualche parte dell’hardware e creare drammatici e irrecuperabili corto circuiti!

assistenza Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 metà 2011

Successivamente possiamo rimuovere la  batteria: smontarla è semplice, basta rimuovere la vite centrale e quelle presenti lungo il bordo sempre con un cacciavite torx (di misura differente rispetto a quello utilizzato per la scocca esterno).

rimozione batteria apple macbook air A1369 | A1466

Solleviamo la batteria e analizziamola attentamente: spesso queste batterie si gonfiano oppure si forano, lasciando uscire del liquido acido e appiccicoso che con il tempo rovina molte parti interne come tastiera, trackpad e scheda logica. Analizziamo anche la parte sottostante alla ricerca di eventuali macchie.

Batteria per Apple MacBook Air 13" A1369 A1466 (2010-2013) A1405 A1377 A1496

In questo caso nessuna macchia sospetta.

problema bip avvio Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Possiamo osservare la scheda logica che occupa praticamente 1/3 dello spazio: su questi modelli c’è ancora un pò di scheda visibile e consistente, rispetto ad esempio ai MacBook 2015-2016 dotati di scheda madre che potrebbe entrare in un telefono cellulare..  Ai lati sono presenti due moduli in plastica che rappresentano gli speaker: Si è dato molto risalto e importanza all’audio di questa macchina poichè come tutti i prodotti Apple rivestono grande peso. Si possono inoltre notare in alto la schedina AirPort e al centro una scheda che rappresenta il disco SSD. Più in basso notiamo l’elettronica del trackpad da cui in serie è collegato il flat della tastiera.

smontare logic board Apple MacBook A1369 | A1466

Procediamo a smontare le varie parti. Su questo modello non ho seguito una sequenza ben precisa a dire il vero; particolare attenzione va al gruppo ventolina – dissipatore poichè queste sono fissate da varie viti di diversa misura e il flat della ventola è molto delicato quindi estrema attenzione nella sua rimozione! Inoltre c’è una parte in gomma che circonda il dissipatore che andrà fissata sotto la scheda logica quindi prima di rimuovere il tutto vediamo come sono incastrate le varie parti in modo da ricomporle perfettamente dopo il lavoro.

Stacchiamo con delicatezza il fermo del connettore video e sganciamolo con altrettanta cura.

connettore video LVDS Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Tra i vari spinotti e flat da rimuovere c’è quello sotto, relativo all’illuminazione della tastiera.

connettore flat tastiera Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Rimuoviamo lo speaker di sinistra staccandone anche il connettore….  attenzione che è fissato con del biadesivo abbastanza forte quindi è necessario usare uno strumento in plastica senza forzare ma smorzando il biadesivo facendo leva in più punti. Attenzione a non infilare nulla nella parte alta dello speaker poichè è proprio lì che c’è il cuore del componente: potremmo rovinarlo!!

cassa speaker Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Rimuovo la schedina SSD..

SSD HD Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

sostituzione upgrade ssd Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Inizio poi a smontare il gruppo ventola dissipatore, tenendo traccia della posizione di ogni singola vitina.

fan ventola Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Il grosso flat – che collega la scheda logica alla schedina laterale che contiene anche il connettore di alimentazione – va rimosso.

smontare ventola flat Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Tocca allo spinotto dello speaker di destra….

flat audio Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

….e ovviamente rimuoviamo anche lo speaker.

speaker cassa audio Apple MacBook air 13 A1369

Rimuovo la vite che fissa la schedina laterale.

connettore magsafe Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Proseguo con il distacco del cavo di alimentazione della scheda logica.

cavo alimentazione Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Nella prossima foto si vede il connettore del flat della ventola: bisogna alzare il fermo e – una volta liberata la ventola – tirare delicatamente verso l’esterno il flat. In tutti i casi dobbiamo sempre usare esclusivamente attrezzi in plastica onde evitare di fare danni.

flat connettore ventola fan Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Rimuoviamo le viti che fissano il dissipatore: occhio alla gomma che lo sovrastra, è bloccata al di sotto della scheda logica.

dissipatore CPU GPU Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Smontiamo il dissipatore rimuovendolo delicatamente..

dissipatore Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

…e passiamo poi alla rimozione della ventolina.

rimozione ventolina Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Libero poi tutti i vari flat e connettori tra cui quello della tastiera / tochpad. flat tastiera Apple MacBook air 13 A1369

Tocca ora al modulo AirPort: stacchiamo i due spinotti dell’antenna, poi rimuoviamo l’unica vite che fissa la schedina e stacchiamo il modulo.

modulo airprint wifi Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Rimuoviamo tutte le viti che fissano la scheda logica alla scocca, ce ne sono diverse lungo i bordi e nella zona interna.

smontare pulire scheda logica madre Apple MacBook air 13 A1369

Infine, una volta liberata la scheda logica, possiamo rimuoverla dalla scocca.

logic board Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011


Vuoi riparare il tuo MacBook air 13 ? Clicca qui per maggiori info


Ecco il lato ‘B’ della scheda, dove sono saldati tutti i moduli RAM.

scheda madre Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Fondamentale per tutti i lavori di rework, specie su schede piccole, è la pulizia che dovrà essere scrupolosa.

sostituzione pasta termica Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Normalmente pulisco le schede prima con soluzioni leggermente solventi (fatte apposta per la pulizia di schede elettroniche) e spazzolino poi immergo la scheda in vaschette ad ultrasuoni.

Pulizia interna Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

come pulire Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Immergo la scheda logica nella vaschetta ad ultrasuoni, utilissima per la pulizia di schede come questa.

vasca ultrasuoni pulizia scheda logica macbook

La vasca ad ultrasuoni è invasiva quindi va usata con cautela e per pochi minuti: inoltre va usato apposito liquido cleaner diluito in acqua distillata, sostanza basata su alcool isopropilico. Il modello che utilizzo è da 6 litri, sufficiente per contenere questa scheda di piccole dimensioni. Ecco alcune foto durante alcuni interventi di pulizia:

vasca ultrasuoni pulizia scheda logica macbook

vasca ultrasuoni pulizia scheda logica macbook

Una volta finita la fase di pulizia, inizio la fase di rework.

La prima cosa che faccio è un lavoro di reflow sulle RAM e solo successivamente, se il MacBook continua a non accendersi, provo ad effettuare un reballing della GPU. 

Il reflow delle RAM, saldate su scheda, prevede più step: utilizzo in questo caso specifico flussante liquido di altissima qualità e, con un profilo termico non molto aggressivo e già tarato per arrivare in zona fusione (230 gradi circa) solo per riprendere le saldature ma senza alcun lift, passo il nozzle su gruppi di 4 chip RAM per volta. 

Rimonto poi la scheda e provo ad accendere il MacBook: se non parte procedo con il reballing GPU.

Per effettuare il reballing della GPU posiziono la scheda sulla stazione e inizio il processo termico seguendo il profilo per il lift del componente.

Rework reballing Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

riparazione scheda logica video Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Di seguito alcune fasi di un reballing da me effettuato su altre schede.

In caso di reballing il 99% dei casi si usa poi stagno con piombo in modo che il BGA non dia gli stessi problemi in futuro: anche per questa riparazione userò lo stesso approccio.

Un esempio di alcuni profili termici per controllori PC 410 montati su molte stazioni IR e HotAir come una di quelle in mio possesso:

profili bga reballing reflow rework Apple a1311

Procedo quindi al rework che prevede lift del processore, pulizia e rimozione vecchio stagno senza piombo, rimpallinamento con lo stencil adatto e reflow per risaldare le ball di stagno con piombo.

Nei casi in cui il chipset Intel dovesse risultare danneggiato lo sostituisco con uno nuovo.

reball Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Alcune macchine dispongono di una pompetta (vacuum) ed un aspiratore inserito nel noozle ma io preferisco una comune pompetta manuale utile anche per poggiare il chip bollente in una vaschetta o supporto in metallo per farlo raffreddare dopo il lift.

vacuum-pompetta-reballing Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

reballling bga lift vacuum-pompetta-reballing Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Nella foto sotto un lift su una scheda logica di MacBook pro 15:

lift vacuum GPU iMac Macbook Pro

Successivamente, approfittando della parte di scheda ancora calda, effettuo un’operazione di pulizia per rimuovere il vecchio stagno privo di piombo, cospargendo un pò di flussante e rimuovendo lo stagno in eccesso con l’aiuto della trecciola di rame… che deve essere di alta qualità onde evitare di graffiare la base del BGA.

sostituzione GPU Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Dopo la prima pulizia, applico altro flussante e successivamente passo dello stagno con piombo, facendo una grossa palla e spalmandola delicatamente su tutte le piazzole, per riprendere le piste precedentemente spazzolate…

pulizia stagno scheda madre reballing flussante amtech originale rma 223 Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

reflow madre reballing flussante amtech originale rma 223 Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011

Infine ripasso nuovamente la trecciola di rame per ripulire un’ultima volta e lasciare tutte le piazzole ben visibili e pulite.

Apple MacBook Air 13 A1369 EMC 2469 mid 2011 pulizia stagno piombo scheda madre reballing flussante

Poi passo al chip BGA. Dopo averlo raffreddato, devo pulirlo con la medesima procedura usata per la scheda madre / scheda video..

pulizia BGA rework chipset

pulizia scheda GPU MacBook Air 13 A1369

pulizia scheda GPU MacBook Air 13 A1369

Dopo la pulizia stendo un velo uniforme di flussante RMA 223 come l’Amtech (originale e non fake come si trovano in giro…)… e poi passo al reballing vero e proprio.


Vuoi riparare il tuo MacBook air 13 ? Clicca qui per maggiori info


Sistemi e metodi differenti per il reballing: JIG o direct air?

Infine tocca rimpallinare ed effettuare la risaldatura della ball (fase di reflow). Per questo ci sono molte tecniche differenti. Le tecniche principali che utilizzo sono 2:

  • Reballing mediante uso di JIG e fornetto reflow: questa tecnica prevede il posizionamento delle ball mediante utilizzo di stazione JIG con stencil dedicate da 80×80 oppure 90×90; il reflow viene effettuato tramite fornetto specifico a temperatura controllata;
  • Reballing mediante stencil direct air: questa tecnica prevede il posizionamento delle ball a mano mediante stencil direct-air e reflow mediante aria calda direttamente sullo stencil:

Entrambi i sistemi per fissaggio ball sono molto validi ed entrambi hanno vantaggi e svantaggi: quello con l’uso del JIG è il più pulito ma richiede maggiore precisione per centrare perfettamente le ball sulle piste; inoltre infornare un chip con le ball ‘libere’ potenzialmente crea problemi di unione delle ball durante la cottura..se si usa troppo flussante oppure se il fornetto non è perfettamente a piano; basta una minima pendenza per vedere scivolare le ball… ed è un problema.

Senza contare che è necessario un apposito fornetto per il reflow che spesso costa molto. Personalmente me ne sono costruito uno modificando un normale fornetto da colazione…

L’uso di aria diretta sullo stencil che rimane poggiato sul chip per tutto il tempo è una situazione più sporca ma in alcuni casi evita problemi di allineamento: anch’esso ha difetti come problematiche con la rimozione dello stencil dopo il lavoro (le ball saldate aumentano di dimensione e spesso rimangono incastrate nei fori dello stencil).

In tutti i casi e sistemi utilizzati può accadere che alcune ball di stagno non facciano presa sulla piazzola del chip oppure che si uniscano l’una con l’altra: in quel caso bisogna rimediare manualmente, ripulendo eventualmente le sole piste anomale (di solito accade sempre nei pressi dei bordi) e riposizionando a mano le ball mancanti; in questo caso conviene usare manualmente il manipolo di una stazione ad aria per recuperare il lavoro.

Ecco una delle stazioni JIG che ho in laboratorio: su questa montano stencil dedicati quindi per ogni chip devo avere per forza quella particolare maschera. Esistono anche quelli universali ma non vanno quasi mai bene poichè le ball di stagno non sono mai allineate o parallele, ma spesso seguono disegni diversi a secondo del chip e sullo stesso chip spesso le ball non sono orientate nello stesso modo. Le maschede universali quindi non funzionano.

Ecco una delle stazioni JIG che uso spesso anche per tenere fermo il chip durante le fasi di pulizia:

jig reballing stencil

Questa invece è un’altra versione di stazione che pure ogni tanto utilizzo, pur trovandola scomoda.

jig 90 blu per reballing

Uno dei vantaggi ad usare queste stazioni è che è più facile recuperare le ball in eccesso inutilizzate. In genere se si fa un lavoro pulito e preciso la centratura è facile.

applicazione ball sul chip bga ati MacBook Air 13 A1369

In quasi tutti i lavori di reballing utilizzo del flussante molto reattivo come l’originaleAmtech RMA-223 tranne che nella fase di pulizia in cui utilizzo del flussante di più bassa qualità (anche fake va bene in questo caso).  

flussante amtech originale rma 223 MacBook Air 13 A1369

I fornetti per reflow ne esistono tantissimi. Molti somigliano a delle griglie per hamburger come lo ZM-255 della Zhuomao che ho messo da parte perchè letteralmente brucia i chip, rendendoli poi spazzatura.

zm r255 forno reflow

Altre tipologie di fornetti invece vanno molto bene come i modelli siglati T962A, tipo questo:

T962A forno reflow

Attenzione però: con la sigla “T962A” oppure “T-952” ci sono dispositivi simili di marche diverse e dimensioni differenti: non tutti sono di qualità, anzi!

Tutti questi dispositivi hanno in comune prezzi elevati e controllori di temperatura, termocoppie e profili termici: il controllo del lavoro è pressochè totale.

Personalmente se devo fare un reballing i migliori risultati li ottengo con apposito fornetto per reflow a temperatura controllata ed autocostruito… che attacca le ball di stagno perfettamente a circa 190° senza mai cuocere un chip o saltare qualche saldatura….

fornetto reflow bga reballing autocostruito MacBook Air 13 A1369

Utilizzo carta forno, cerco di centrare perfettamente le ball, utilizzo solo una minima quantità di flussante e cerco di posizionare il forno a livello (utilizzo una mini livella….). Il forno è naturalmente pre-impostato e tarato.

reballing rework MacBook Air 13 A1369

Il fissaggio delle ball con direct air tuttavia è il metodo che preferisco. Nella prossime foto mostro come fissare le ball utilizzando uno stencil ad aria diretta montato su una morsetta a molla di pochi euro….Riesco a fissare senza problemi le ball 0,50 mm con una stazione ad aria con manipolo manuale o sfruttando una delle mie stazioni professionali.

Fase di reballing MacBook Air 13 A1369

Prima preparo il chip, spalmando flussante e fissando lo stencil in maniera molto precisa con un pò di nastro alluminio ai bordi.

come effettuare rework reball e fissare ball stagno stencil direct air BGA GPU MacBook Air 13 A1369

Aiutandomi poi con una scodellina che mi aiuterà a raccogliere le ball in eccesso, inizio a versare una quantità minima di ball sulla superfice dello stencil.

fissare ball stagno BGA GPU MacBook Air 13 A1369

Aiutandomi con movimenti della molletta e con l’uso di qualche pinzetta di precisione e strumento apposito (perfettamente pulito da qualsiasi agente esterno) cerco di posizionare tutte le ball rimaste fuori posto..

fissare ball stagno BGA GPU MacBook Air 13 A1369

Infine posiziono l’intera molletta sotto la stazione saldante, cercando di tenerla bloccata e allineata e faccio partire la fase di reflow con il giusto profilo termico…

reballing BGA scheda video MacBook Air 13 A1369

Alla fine del processo termico devo fare la cosa più seccante per questo tipo di tecnica: staccare lo stencil dal chip senza tirarmi via le ball e senza forzare molto; per avere successo in questa fase delicata devo provvedere al distacco quando il chip è ancora caldo ma non troppo caldo. Talvolta lascio raffreddare l’intero blocco di 20 gradi poi riempio di alcool isopropilico che, scivolando sotto lo stencil e tra le ball appena saldate, mi aiuta con il distacco dello stencil.

Dopo il reflow delle ball di stagno, qualche volta effettuo anche una pulizia in vaschetta a ultrasuoni….

Pulizia bga circuito stagno flussante reballing vasca ultrasuoni MacBook Air 13 A1369

Oppure pulisco direttamente con alcool isopropilico ed una bella spazzolata…  la pulizia deve essere accurata, non deve esserci traccia del vecchio flussante già ‘cotto’.  Le ball di stagno devono essere belle, pulite e visibilmente staccate e lucenti anche se viste a occhio nudo. Ovviamente se le osservate al microscopio o anche con una lente di ingrandimento riuscirete a rendervi conto della qualità del lavoro fatto..

Pulizia bga circuito stagno flussante reballing MacBook Air 13 A1369

Ed ecco alla fine un esempio di BGA quasi pronto da saldare…

riparare reballing rework ATI Radeon iMac

Un altro chip pronto da saldare..

BGA reballing ball di stagno chip impallinato MacBook Air 13 A1369

Infine tocca risaldare il chip grafico o chipset sulla scheda. Applichiamo quindi il flussante.. stendiamolo fino ad applicare un velo e non di più… altrimenti le ball si attaccheranno tra loro e la cosa inficierà sul risultato finale…

reflow bga gpu chip video chip set reballing MacBook Air 13 A1369

Posizioniamo precisamente il BGA: è forse uno dei momenti più delicati, bisogna centrarlo bene… poi il flussante farà il resto, centrando magicamente il chip se c’è qualche micro spostamento rispetto alla posizione ideale. Alcune stazioni professionali dispongono di laser per effettuare una centratura precisa: personalmente non ne ho mai avuto bisogno anche perchè nella maggior parte dei casi è presente una guida serigrafata sulla scheda logica; e quando manca possiamo segnarci la posizione di origine con qualche trucchetto ad esempio sfruttando la posizione del nastro alluminio, giusto per riferimento.

reflow bga gpu chip video chip set reballing ATI MacBook Air 13 A1369 nVidia macbook imac

come effettuare sostituzione ATI Radeon iMac flussante

Infine possiamo effettuare il reflow (inteso come risaldatura) e risaldare il chip nella sua sede di origine…  scegliamo ovviamente questa volta il profilo giusto per lo stagno con piombo… temperature questa volta più basse.

profilo termico reballing ATI Radeon iMac

Con il piombo le temperature di fusione sono più basse (circa 190°) rispetto a quelle lead free (circa 230°). Inizio il processo e controllo con la telecamera lo stato della fusione delle ball visionando un lato del chip:

problema ATI Radeon iMac

L’uso di una telecamere telecamera / microcopio durante la fase di lavoro finale di risaldatura non è indispensabile ma può aiutare a capire quando e sopratutto SE c’è stata fusione dello stagno. Infatti nella fase più alta di temperatura del profilo termico si vede normalmente un ribassamento del chip che ad occhio sarebbe impossibile da notare. Dopo quella fase è possibile anche fermare manualmente il profilo poichè la scheda è pronta.

telecamera controllo reflow BGA

Ci vuole moltissima pratica, esperienza ed utilizzo di materiali e strumenti di qualità per ottenere ottimi risultati. Sotto altre foto scattate durante saldatura finale di chip BGA su schede video MXM o MacBook.

come riparare scheda video ATI AMD apple imac MacBook Air 13 A1369 reball lift reflow

reballing rework sostituzione GPU iMac Macbook

Durante il lavoro controllo sempre l’andatura del processo termco visionando curve e temperature prelevate dalle varie termocoppie della macchina e quelle esterne applicate da me su punti precisi della scheda.

profilo termico reballing rework imac

Lavoro terminato.. faccio raffreddare ed estraggo la scheda dalla stazione..Il lavoro di reballing è a questo punto terminato.

reballing gpu ram video Apple MacBook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Infine faccio raffreddare tutto e inizio la fase di riassemblaggio del MacBook. Sulla CPU applico della nuova pasta termica ad elevate prestazioni.

sostituzione pasta termica apple macbook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Un’altra controllatina generale poi faccio un primo test di accensione…

rimontare riparare apple macbook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 mid 2011

Risultato?? 

l’ Apple MacBook Air A1369 | A1466 è stato riparato!

apple macbook Air 13 v EMC 2469 mid 2011 riparato funzionante

Effettuo un bel pò di test controllando costantemente la temperatura riportata dai sensori…   Ovviamente le prime ore di uso in cui la pasta termica è ancora morbida la resa di questa sarà scarsa quindi le temperature saranno inizialmente più elevate.

apple macbook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469 si accende

Oltre a questa anomalia ho risolto molti problemi con Apple MacBook Air A1369 | A1466 come problemi di backlight, corto circuito logic board, danni da liquido o sostituzione tastiera.

assistente apple macbook Air 13 A1369 | A1466 EMC 2469

Per qualsiasi problema con il vostro Apple MacBook Air A1369 | A1466 contattatemi pure!

Fornisco assistenza in tutta Italia mediante corriere.

Contattatemi per maggiori info:   assistenza@informaticanapoli.com  |  393.593.35.22


Vuoi riparare il tuo MacBook air 13 ? Clicca qui per maggiori info


Riepilogo
Problema 3 beep avvio MacBook Air A1369 | A1466
Nome Articolo
Problema 3 beep avvio MacBook Air A1369 | A1466
Descrizione
Riparazione di un problema all'avvio di un MacBook Air A1369 | A1466 che emette 3 beep | tre suoni e non si avvia presentando schermata nera.
Autore
Pubblicatore
Carlo Strino
Voti Utenti
[Totale: 2 Media: 5]

Contattatemi per richieste di assistenza, preventivi o informazioni:

Contatti | SMS | WhatsApp:

numero assistenza pc apple


mail:

contatti assistenza apple pc


Richiesta Assistenza:

Nome (*)

Indirizzo mail: (*)

Telefono: (*)

Modello dispositivo:

Richiesta:

(*) valori richiesti.
Attenzione: dopo l'invio controllate notifica via mail